> pagina in aggiornamento

Dal Sito del Comune di Milano
Link: http://www.comune.milano.it
Via Bagutta en plein air

“Arte a cielo aperto" per riscoprire il fascino di una delle strade della cultura più famose della città e per festeggiare 45 anni della mostra estemporanea di pittura più antica di Milano

Milano, 17 aprile 2008 – Estro, colore, fantasia passando dal più classico dei rimandi figurativi sino alle più ardite forme astratte, questi i tratti distintivi di “Arte a cielo aperto“ la più antica mostra di pittura en plein air di Milano. Una mostra-mercato realizzata da quarantacinque anni dal Gruppo Culturale Pittori di Via Bagutta, che sabato 18 e domenica 19 Aprile 2008, grazie al patrocinio dell’Assessorato al Turismo, Marketing Territoriale, Identità del Comune, consentirà ai milanesi di ammirare le opere di oltre 150 artisti, esposte lungo una delle strade più suggestive della città, via Bagutta.

“Un’esposizione d’arte a cielo aperto questa di Via Bagutta che si è trasformata nel tempo in una grande festa, entrata ormai nel calendario dei milanesi che sin dalla prima edizione hanno dimostrato di apprezzare e amare una manifestazione capace di coniugare arte, cultura e riscoperta di un angolo di Milano ricco di storia e suggestioni”cosi commenta la sua partecipazione l’Assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Identità Massimiliano Orsatti. “Mi auguro che questo anniversario – conclude Orsatti - non rappresenti solo una tappa fondamentale nella lunga storia della manifestazione ma un nuovo slancio propositivo affinché tale appuntamento rientri a pieno titolo nel ricco programma di eventi di Expo 2015”.

La mostra rappresenta l’abituale spazio espositivo del Gruppo Culturale Pittori di Via Bagutta, che sin dalla sua fondazione nel 1964 si pone come punto di riferimento per tutti gli appassionati d’arte, i collezionisti e gli artisti milanesi. Artisti che attraverso le loro tele e il loro particolare modo di fare cultura hanno raccontato e raccontano tutte le evoluzioni e i cambiamenti della città, contribuendo a mantenere inalterati i tratti distintivi dell’identità milanese, raccontata attraverso il linguaggio universale dell’arte figurativa.

“Arte a cielo aperto“una due giorni d’arte, colore e suggestioni per scoprire il fascino di un luogo unico come Via Bagutta , che dalla storia di Milano si proietta al centro del futuro della città.

Dal sito di Giuliano Confalonieri
Link: www.artericerca.com

Fin dal 1985 gli artisti di Via Margutta a Roma – alle pendici del Pincio – siglano l'attività come arte e artigianato. Il consenso del pubblico mostra il bisogno di avvicinarsi all'espressione spontanea – lontana dai luoghi deputati come i numerosi Musei – e sensibilità verso gli artisti che collaborano periodicamente con vari Enti mettendo a disposizione le opere invendute. La gente si intrattiene con gli espositori per approfondire i messaggi delle varie tendenze e per conoscere la vita personale e sociale dei personaggi. Le due strade sono diventate ormai un punto d'incontro fisso ed un mezzo di scambio culturale e commerciale. Anche i cosiddetti pittori della domenica si cimentano e si confrontano in pubblico, mostrando i loro tentativi che, talvolta, diventano firme prestigiose. L'importanza dei gruppi – molto attivi – è confermata dal continuo rinnovamento degli stili continuando così la tradizione di altre iniziative del genere come la parigina Montmartre. L'annuale mostra 100 pittori caratterizza la strada romana, la cui tradizione ha attratto negli anni personaggi come Fellini, Magnani, Mastroianni, De Chirico, Guttuso. Via Margutta è stata un punto focale nel periodo della Dolce vita che, spesso, ha avuto manifestazioni esagerate.

In Via Bagutta a Milano opera dal 1964 il Gruppo Culturale Pittori (Fiera dell’arte a cielo aperto), associazione fondata da Bruno De Cerce. Due volte all'anno gli artisti associati mostrano le loro opere in questa vecchia strada nel cuore della città (sembra che il nome derivi dalla presenza di parecchie osterie). Il fautore di questa mostra a cielo aperto ha dovuto combattere inizialmente contro le incomprensioni delle istituzioni ma finalmente ha potuto affermare “Un sogno, perché dapprima fu solamente un'utopia, una speranza irrealizzabile … avevamo tavolozze e pennelli, per illuminarla con i vivaci colori delle tele”. Dopo qualche anno, il Comune concesse l'autorizzazione ufficiale per esporre: inizia così la storia dell'arte in via Bagutta con i suoi pittori esistenzialisti e con il via-vai incessante degli appassionati e dei curiosi. I quadri appesi ai muri delle vecchie case o semplicemente appoggiati al selciato come in accampamenti zingareschi, sfiorati dal corteo dei passanti.

Pubblicazione Notizie BAGUTTA
LINK: www.liveandgo.it

AVVISO
La Segreteria è aperta tutti i giovedì
e provvisoriamente anche mercoledì e venerdì (escluso AGOSTO )
dalle ore 16.30 alle 19.30.


pittoribagutta@gmail.com

>>> ARTICOLI GIORNALE & LINK

> Fuori Salone * Vivimilano 2016

> EXPO 205 * Comune di Milano

Vita lo Coast * 2015

> Fuori Salone 2014 * Blog

Articolo LIVE 2014

Evento Bagutta 2012

Articolo L'Unità

Dal Sito VIllanova * foto storia